Un parere sul nuovo programma di Sabina Guzzanti “Un due tre stella” su La7

•15 marzo 2012 • 1 commento

Non ho molto tempo per descrivere o analizzare in maniera approfondita il nuovo programma di Sabina GuzzantiUn due tre stella” la cui prima puntata è andata in onda ieri sera su La7.
La soluzione per farvi capire come ho trovato la trasmissione, o almeno quel poco che ho visto, è riproporre in citazione il mio commento di stamattina sul sito della stessa Sabina Guzzanti.

Ad ogni modo, in poche parole…..tutto da rifare!

10piegamenti 15 MARZO 2012

Ho avuto modo di vedere la trasmissione solo in tarda serata quando in onda stava andando l’intervista a fassina.
sara’ che era tardi e che forse c’era un po’ di stanchezza in studio ma devo dire che ti ho trovata inadeguata e assolutamente grossolana nel parlare di temi finanziari globali: “il debito lo paghiamo o no?”, “anche obama non riesce a fare le leggi”… “dopo la pubblicita’ continuiamo l’intervista”….forse no….anzi si….ma poi no….che pianto!
la televisione non e’ un blog e per parlare di argomenti come quelli da te scelti servirebbe un minimo di competenza specifica o perlomento le attitudini e la verve di un giornalista professionista…
credo che come attrice sei nata e come tale dovresti continuare….poi sul blog fai come ti pare ma in tv meglio lasciar perdere….almeno la parte talk!
fossi ai vertici de la7….visti anche i tweet di ieri sera con hashtag #unduetrestella chiuderei oggi stesso la trasmissione o aggiungerei al cast qualcuno di più competente che almeno sia in grado di coinvolgere l’intervistato ed il pubblico durante la parte del dibattito. quella di ieri sera a fassina sembrava una chiacchiera superficiale tra amici che prendono il caffe’ al bar sparando vaghe sentenze su argomenti di cui poco si e’ a conoscenza e che ancor meno hanno necessità dei pareri di una comica ripetitiva e ormai obsoleta.
auguri per la prossima puntata…

.se ci sarà!

Annunci

A roma il primo focus internazionale su endometriosi e procreazione medicalmente assistita (pma)

•13 marzo 2012 • Lascia un commento

Si terrà dopodomani, giovedì 15 marzo, il primo Focus Internazionale su Endometriosi e PMA nel nuovo Centro di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA), il primo al mondo appositamente dedicato alle donne affette da endometriosi.
Al Focus, promosso dal prof. Pietro Giulio Signorile, presidente della Fondazione Italiana Endometriosi e Direttore del Centro, interverranno esperti di fama mondiale nel campo della PMA: Michael Tucker (Director IVF and Embryology Laboratories Shady Grove Fertility, Rockville, MD, USA) e Joe Conaghan (Director Embryology Laboratories, Pacific Fertility Center, San Francisco, CA, USA), opinion leader della Technogenetics; Brian Dale (Centro Procreazione Medicalmente Assistita Rome American Hospital – Roma); Alfonso Baldi (Centro Italiano Endometriosi, Centro Procreazione Medicalmente Assistita Rome American Hospital – Roma); Martin Wilding (Centro Procreazione Medicalmente Assistita Rome American Hospital – Roma); Filippo Tangari (Direttore Generale Gruppo Health Care Italia e Presidente Rome American Hospital).

L’infertilità colpisce il 40% delle donne affette da endometriosi, con un costo stimato in 100.000 euro per ogni bambino nato. Il Focus si inserisce in un quadro più ampio di iniziative del Centro PMA con l’obiettivo di contrastare l’equazione endometriosi=infertilità attraverso protocolli medici specifici e mirati. La nuova struttura, che vanta una rilevante esperienza nel campo, fa parte del Centro Italiano Endometriosi, già attivo a Roma presso il Rome American Hospital di Via Longoni 81, ed ha l’obiettivo di aiutare le tantissime donne, anche in età giovanissima, affette da endometriosi (3 milioni in Italia, 14 in Europa e 150 nel mondo) nella lotta contro l’infertilità, una delle principali conseguenze di questa malattia che può rimanere sconosciuta per anni. Tra le cause di infertilità determinate dalla presenza di endometriosi, quelle di maggiore frequenza sono la diminuzione della riserva ovarica (ovvero, un ridotto numero di ovociti sin dalla nascita), alterazioni morfofunzionali dell’endometrio che creano un ambiente sfavorevole all’annidamento degli embrioni, situazioni aderenziali addomino pelviche che danneggiano i genitali interni e le salpingi utili alla procreazione, oltre al ritardo diagnostico che in Europa si attesta in media sui nove anni.

INFO:
Focus Internazionale PMA e Endometriosi
Giovedì 15 marzo 2012 – dalle ore 14.00 alle ore 18.00
Rome American Hospital – via Emilio Longoni 81
www.endometriosi.it

DOMANI 7 FEBBRAIO: GIORNATA MONDIALE PER LA SICUREZZA SU INTERNET

•6 febbraio 2012 • Lascia un commento

Roma, 7 Febbraio 2012, dalle 9.30 alle 13.30
Scuola Media Statale “Virgilio”, Via Giulia, 25

In occasione del Safer Internet Day – La Giornata per la Sicurezza su Internet che si celebra in tutto il mondo domani 7 febbraio, S.O.S. Il Telefono Azzurro Onlus organizza l’evento “GenerAzioni web!: Genitori e Figli insieme per una rete più sicura”, un confronto aperto con la partecipazione attiva di centinaia di studenti e la presenza delle istituzioni, dei genitori, degli insegnanti e di esponenti del mondo della Comunicazione e delle nuove tecnologie. Un’occasione importante per fare il punto sui pericoli che bambini e adolescenti corrono in Rete, rischio spesso sottovalutato dai genitori, che in una recente indagine di Telefono Azzurro e Eurispes dichiarano di saper utilizzare Internet “poco” o “niente” (35%) e ritengono impossibile che il proprio figlio chattando incontri un adescatore pedofilo e che veda su Internet immagini sessualmente esplicite (46,4%).

Con documenti, elaborati e riflessioni sul tema, saranno i ragazzi i veri protagonisti dell’incontro che si svolgerà dalle 9.30 alle 13.30 presso l’Istituto Virgilio di Via Giulia a Roma, promosso da Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro e con gli interventi, tra gli altri, del conduttore Massimiliano Ossini, uno dei volti più noti della tv dei ragazzi, attualmente su Raitre con Cose dell’altro Geo, Antonio Apruzzese, Direttore della Polizia Postale e delle Comunicazioni, Franco Mugerli presidente Comitato Media e Minori del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonio Cutolo Dirigente MIUR, Simona Panseri di Google Italia, Caterina Torcia di Vodafone Italia, Paola Conti di Microsoft Italia.
L’obiettivo dell’incontro è promuovere il dialogo tra genitori e figli: solo un adolescente su quattro, infatti, parla con i propri genitori di Internet e di nuove tecnologie e un genitore su cinque conosce poco o niente delle attività dei figli nel mondo virtuale. Il 68,8% dei genitori non parla mai – o solo occasionalmente – con i propri figli di Internet. Solo il 26.8% dichiara di utilizzare Facebook e, sebbene i dati sul sexting e il cyberbullismo siano in crescita, l’88,9% dei genitori intervistati ritiene impossibile che il figlio possa spogliarsi e mettere sue immagini/video online, mentre l’84% ritiene impossibile che i figli diffondano su Internet informazioni/video che possono far soffrire altri coetanei (cyberbullismo). Questo gap di conoscenze si traduce non solo in un’assenza di dialogo con i figli su potenzialità e rischi delle nuove tecnologie, ma nell’utilizzo di strategie “repressive” anziché educative: non sapendo concretamente come tutelare i ragazzi, molti genitori italiani – a differenza di quelli europei – continuano ad utilizzare la proibizione e il controllo del tempo come unica modalità di tutela dei figli.
Nel corso dell’evento sarà possibile rivolgere domande ai big dell’informazione e del mondo digitale attraverso l’hashtag #tidomando. GenerAzioni Web! sarà inoltre sul sito di Mtv, emittente televisiva dedicata al mondo dei giovani, che attraverso le pagine Facebook e Twitter del canale, attiverà forum di discussione su pericoli e opportunità del web. Anche Telefono Azzurro utilizzerà la Rete per sensibilizzare i ragazzi sul tema della sicurezza con l’hashtag #sid2012, per seguire l’evento internazionale e leggere articoli e commenti in tempo reale.

NANCY BRILLI SU ENDOMETRIOSI: DONNA E DOLORE NON E’ EQUAZIONE MATEMATICA

•11 gennaio 2012 • Lascia un commento

“C’è questa perversione di pensiero secondo cui la donna e il dolore sono un’equazione matematica. Anche nel continuare a dirci ‘partorirai con dolore’: forse una volta, adesso basta”. Lo ha detto Nancy Brilli raccontando la sua esperienza legata all’endometriosi malattia invalidante di cui ha sofferto per lungo tempo.
L’attrice, testimonial dello spot sull’endometriosi realizzato dalla Fondazione Italiana Endometriosi con il Ministero delle Pari Opportunità, che riproponiamo di seguito, è stata ospite questa mattina di Federica Panicucci in diretta a Mattino Cinque. Con lei il Presidente della Fondazione Italiana Endometriosi, Prof. Pietro Giulio Signorile, che da anni si dedica alla ricerca su questa patologia spesso poco conosciuta ma enormemente diffusa.

“Bisogna abolire la prassi comune  che se una donna va dal medico con questi forti dolori si sente rispondere che è solo ansiosa. Quei dolori invece vanno capiti e curati – ha affermato il Prof. Signorile che, in merito possibilità di avere un figlio in età avanzata, ha aggiunto: “Non si possono classificare le donne in base agli anni”.

Mentana si dimette dal TG La7

•14 dicembre 2011 • 2 commenti

Davvero una notizia inaspettata quella apparsa pochi minuti fa sull’agenzia di stampa ANSA che coglie di sorpresa il sempre più nutrito pubblico del TG La7.
Pare infatti che a seguito di una denuncia alla magistratura  ordinaria da parte del Comitato di Redazione della testata per comportamento antisindacale (articolo 28 della legge 300/1970),  il direttore del TG che ha visto incrementare considerevolmente i propri ascolti nell’ultimo anno, Enrico Mentana, abbia deciso di rassegnare le proprie dimissioni.

“Ieri pomeriggio – ha spiegato Enrico Mentana all’ANSA – ho appreso dalle agenzie di essere stato denunciato alla magistratura ordinaria dal mio cdr. Ho atteso 24 ore per verificare eventuali ravvedimenti, che non ci sono stati. Essendo impensabile continuare a lavorare anche solo per un giorno con chi mi ha denunciato, rassegno da subito le dimissioni dalla direzione del Tg La7″.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso pare sia stata il rifiuto del direttore di leggere nel Tg il comunicato della Fnsi che solidarizzava con lo sciopero dei poligrafici, indetto nell’ambito della mobilitazione di Cgil-Cisl-Uil e Ugl contro la manovra del governo Monti. Un rifiuto irricevibile e contrario a quanto previsto dagli accordi collettivi di lavoro.

”Non possiamo consentire ad alcuno – dice il segretario dell’Asr Paolo Butturini – di contravvenire alle regole sindacali. I dati di ascolto o l’innegabile professionalità di un direttore non possono fare da schermo alla violazione delle norme che la categoria, alla quale anche Mentana appartiene, si è data per garantire la propria autonomia e la difesa dei propri diritti. Ho personalmente e piu’ volte richiamato il direttore del Tg La7 a un comportamento piu’ conciliante e al rispetto del contratto, mi dolgo che questi richiami siano caduti nel vuoto. Specialmente in questo momento difficile per il Paese e per la nostra categoria in particolare, possiamo discutere molte cose, ma non la tutela dei colleghi e i loro diritti sindacali cosi’ come sono normati nel contratto collettivo di lavoro”.

Che dire, sperando che si tratti solo di una mossa per consentire ad Enrico Mentana di sostituire Minzolini alla direzione del TG1 rimaniamo in attesa del telegiornale di questa sera per capire meglio e dalla viva voce dell’ex direttore cosa sia davvero accaduto!

“Se Scrivendo” festeggia 600 puntate con la pubblicazione dell’antologia a cura del conduttore Christian Floris

•21 novembre 2011 • Lascia un commento

In occasione dei festeggiamenti per le prime 600 puntate della trasmissione di promozione letteraria “Se Scrivendo” prodotta dalla Caos Film per il Gruppo Albatros, esce nelle librerie italiane l’Antologia del programma che ha visto avvicendarsi davanti alle telecamere migliaia di autori emergenti e moltissimi autori noti tra i quali Dario Fo, Maurizio Costanzo, Gianrico Carofiglio, Marcello Fois, Barbara Alberti, Riccardo Icona, Carlo Conti, Rita Charbonnier, Massimo Lugli, Margareth Mazzantini e molti altri, tutti accolti e introdotti con piglio giovanile e squisito savoir faire dal padrone di casa, il conduttore Christian Floris.

Ed è proprio Christian Floris ad aver curato questa raccolta di racconti brevi (nel caso del volume dedicato alla narrativa) e poesie (nel caso del volume dedicato alla poesia) occupandosi, tra l’altro, di scrivere una prefazione grazie alla quale comprendere ancora meglio dettagli e curiosità riguardanti gli ospiti di queste prime 600 puntate della trasmissione “Se Scrivendo”!

Non credo ci sia nulla di più bello dei sogni.” – scrive Floris nella prefazione – “In questa antologia sono racchiusi i racconti dei sognatori che sono passati per il salotto della trasmissione che conduco ormai da più di due anni. Se Scrivendo è stata per loro una possibilità importante, per farsi conoscere, per mettere in luce personalità e talento. Ero lì con loro prima, durante e dopo le registrazioni e devo ammettere che non avrei mai pensato di incontrare così tante emozioni nei loro sguardi, tutti diversi, concentrati a esprimere la volontà di lanciare un messaggio, di uscire dall’anonimato per raccontare il proprio punto di vista sul mondo, per denunciare le ingiustizie o semplicemente per condividere sensazioni, paure, sfoghi, ed esperienze personali derivate da momenti di gioia assoluta o di dolore e malinconia…

 I due volumi, con la postfazione di Piero Gaffuri (Direttore di RAI Nuovi Media e Amministratore Delegato di RaiNet), verranno presentati al pubblico Venerdì 25 novembre 2011 alle ore 18,30 presso la Libreria Il Filo di Roma in Via Basento, 52 F.

Protetto: Al mio tesoro disperso!

•12 novembre 2011 • Inserisci la tua password per visualizzare i commenti.

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: